STECCHE DI JIM SENZA GLUTINE

Il buon pane dovrebbe
essere un capolavoro di contrasti, croccante quando si morde la crosta scura,
profumata di malto, e poi dare un profondo appagamento quando si raggiunge la
mollica polposa e soffice, con il suo inconfondibile sapore di frumento…”.
Jim Lahey

 

 Caro Jim, penso proprio che meglio di noi celiaci questo
concetto non lo capisce nessuno.

 

L’elemento assente sulla nostra tavola e di cui soffriamo la
mancanza è sempre e solo il PANE!!!

 

 

Chi è Jim Lahey?

 

E’ il proprietario del Sullivan Street Bakery di New York
City, diventato famoso per i suoi impasti, soprattutto il No-Knead bread che si
cuoce dentro una pentola di coccio.

 

Sempre Jim scrive:

 

 

“Il pane che
produrrete in casa con il mio metodo si prepara solo con farina, acqua, sale e
una piccola quantità di lievito e richiede pochissima fatica e attrezzatura. La
ricetta è tanto semplice e indulgente da essere praticamente infallibile

 

 

Altrettanto famose sono le sue stecche, dei filoncini di
pane dall’impasto appiccicoso, a lunga lievitazione e croccantissimi una volta cotti.
                                Stecche di Jim Lahey

 

Questo pane non è una novità, ne parlano tutti, ma è una di
quelle cose da assaggiare e fare a casa almeno una volta nella vita.

 

Grazie ad Olga e Manu ho provato la versione senza glutine che ho fatto e rifatto innumerevoli volte riscuotendo enorme successo tra i
miei commensali inconsapevoli di fare complimenti ad un pane senza glutine.

 

Adesso questo pane lo faccio interamente con il mix di
farine NUTRI FREE e devo dire viene molto buono.
E’ un pane a lunga lievitazione, quindi dovrete pensarci il giorno prima. Credetemi, ne vale la pena!

 

Ecco la ricetta di Olga e Manu con solo la farina Nutri free:

 

  •  450 g di mix farine senza glutine NUTRI FREE
  • 400 g di acqua tiepida
  • 6 g di sale
  • 3 g di zucchero
  • 1 g di lievito di birra fresco
  • per il ripiano e la superficie dei filoncini: farina di mais, olio e.v.o. e sale grosso.
Le due “Guru del senza glutine” suggeriscono di cominciare dalle 13.00 del giorno prima:
In una ciotola mettere l’acqua tiepida in cui sciogliere il lievito e lo zucchero.
Aggiungere la farina e mescolare con una forchetta, non importa se l’impasto risulta con grumi.
Lasciare lievitare dentro il forno spento coperto con pellicola trasparente fino alle 9.00 del giorno successivo.
Riprendere l’impasto (lievitato a dismisura)  e riversarlo in un panno spolverato con farina di mais. Ripiegare  l’impasto poche volte e rivoltarlo in modo che le pieghe siano sotto e lasciare lievitare altre 2 ore. Spennellare con olio di oliva, spolverare con sale grosso e con farina di mais. Dividere l’impasto in 4 parti da cui ricavare 4 stecche allungandole e aiutandosi con le palette di plastica.
Cuocere in forno a 250°, meglio se usate una pietra rerrattaria precedentemente scaldata per almeno mezz’ora, per circa 25-30 minuti.

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *