PETTO DI POLLO CON CREMA DI ASPARAGI

Premetto che è un tipo di piatto che si presta a qualsiasi variante, basta cambiare il ripieno ed il gioco è fatto.
ovviamente fa parte a piano titolo delle mie Ricette della Salute.Dovete solo chiedere al vostro macellaio di aprirvi metà petto di pollo in un’unica fetta, in modo che a casa possiate tranquillamente riempirla.
Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempi di cottura: 40 minuti
Dosi per: 2 persone

Ingredienti:

1/2 petto di pollo aperto in un’unica fetta non spessa
4 rametti di rosmarino fresco
2 spicchi di aglio
1 cucchiaio di mandorle tritate
1 ciuffo di erbette fresche (maggiorana, timo, origano)
1/2 cucchiaino di polvere di peperoncino
1 mazzo di asparagi
1 cucchiaio di parmigiano reggiano grattugiato
1 cipolla
2 cucchiai di olio e.v.o.
sale q.b.

Procedimento

Lavare e mondare gli asparagi e la cipolla; cuocere a vapore (io uso i cestelli in bambù cinesi che pongo sopra una pentola riempita d’acqua per metà).
Passare al mixer aggiungendo l’olio, il parmigiano, il sale, le mandorle tritate e un po’ di peperoncino in polvere.
Accendere il forno a 190°C e adagiare il petto di pollo su carta da forno su cui si cosparge prima un pizzico di sale. Farcire al centro il petto di pollo con un po’ di crema di asparagi, peperoncino ed erbette tritate. Arrotolare il petto di pollo cercando di compattarlo il più possibile. Attenzione, non esagerare con la crema di asparagi altrimenti chiudere la carne diventerà un’impresa ardua.  Sistemare i rametti di rosmarino longitudinalmente e chiudere con dello spago da cucina. Pulire gli spicchi di aglio. Incidere la carne in vari punti e inserire dei pezzetti di aglio. Massaggiare la superficie con un cucchiaio di olio e infornare per un’ora. Vi consiglio di controllare e girare la carne dopo mezz’ora. Una volta raffreddato tagliare a rondelle e servire sulla crema di asparagi. Spolverare la superficie della carne con del peperoncino e se volete e potete consiglio di versare sopra un filo d’olio.
Buon appetito!

 

14 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *