LO SCRIGNO DEI DESIDERI

Ma cos’è?
A che serve?
Come si usa?
So che queste domande vi torturano, non vi fanno dormire!
Appena capito a cosa questo cofanetto servisse io me ne sono follemente innamorata!
In pratica:

Avete degli antipasti sfiziosi da portare in una tavola allegra, colorata? 

Volete lasciare tutti a bocca aperta mentre aprite sulla tavola i cassettini pieni dei vostri bellissimi pasticcini?
Ecco, questo è l’oggetto che fa per voi: è il Portagioie/portapasticcini della serie “Tre Laccata” di MEPRA.

Mi ha incantata perché con l’allegria dei cassettini multicolore mi mette dell’umore giusto per provarmi in nuove presentazioni.
La voglia di usarlo è stata tanta che ho approfittato della prima occasione: il primo pranzo di primavera  all’aperto organizzato nel giardino dei miei vicini. Non immaginatevi chissà cosa; sto parlando di un giardinetto piccolo ma per tutti noi avere questo piccolo spazio è come avere il giardino della villa di Arcore di quel…mi sfugge il nome mannaggia! Tutto è nato dalla voglia di non pensarci su tanto e di fare solo carne alla griglia e insalatina. Credetemi, è stato tutto fuorché un pasto frugale. Ci siamo trovati in tre coppie e la tavola era uno spettacolo; potevamo sfamare le truppe di americani sbarcati in Sicilia durante la seconda guerra mondiale!
Io mi sono gasata e proponevo mille cose da pasticciare in cucina e, trattenuta da mio marito, sono riuscita a fare un dolce e questi antipastini veloci veloci. Peccato, volevo fare altre cose che avevo in mente ma mio marito mi guardava male e all’ennesima telefonata dei vicini di invito a raggiungerli mi ha tolto la macchina fotografica dalle mani e mi ha intimato di smettere di fotografare altrimenti si sarebbe mangiato tutto quello che avevo preparato.
Scherzo mio marito è un sant’uomo; abbiamo ricevuto la telefonata sul serio ma è bastato un suo sguardo per capire che dovevo chiuderla lì con gli scatti.
Questa è la manìa delle blogger di cucina: trovare l’occasione per cucinare, per fotografare e soprattutto per avere dei commensali che consumino le pietanze che altrimenti sarebbero rimaste in frigo e smaltite in una settimana!
Ecco cosa ho preparato:
 Caramelle di bresaola con robiola ed erba cipollina

Ho già presentato questo antipasto in versione saccottino. Non si deve fare altro che riempire il formaggio di una confezione di erba cipollina tritata; ho fatto tante palline quante erano le fette di bresaola e poi ho fatto le caramelle. 
  Polpettine di fave e pecorino romano

Vediamo un po’…le dosi sono 200 g di fave fresche sgusciate e 130 g di pecorino romano. Si tritano grossolanamente sia le fave sia il pecorino con un robot da cucina. Si mischiano e si passano tra le mani per fare le polpette. Il gioco è fatto. La rogna è pulire le fave fresche e per fare 200 g di fave sgusciate, vi assicuro che si devono aprire molti baccelli!
Questo è quello che mi è venuto in mente da fare per un pranzo improvvisato.
Ora tocca a voi, buon divertimento!

10 Comments

  • Tiziana ha detto:

    Delizioso il cofanetto e il contenuto!!!!!!

  • Sonia ha detto:

    che spettacolo!!! questo scrigno è magnifico e tu hai saputo valorizzarlo al massimo con queste delizie veloci ma di effetto! brava brava brava
    bacioni caramellosi :X

  • Tinny ha detto:

    Ahhh, ma allora ho capito perchè non hai sentito il campanello e non mi hai aperto…perchè eravate di là in giardino…e sì che ci sono stata parecchio a ringare…vabbè, pazienza, tanto sto a due passi…e comunque, ti volevo dire che quando sbirci dalla finestra e fai finta di non essere in casa….ti si vedeeee!!! Rincoglionimenti e deliri a parte, quello scrignetto è una meraviglia, se lo trovo, me lo compro…pieno di quelle caramelle, o nella lingua della Francy, maramelle! Un bacione caraciccia.

  • Cannella ha detto:

    Ma che bello!!!!
    Anche qui mi guardano storto perchè prima di mangiare…..foto!
    peccato che la mia machinetta non sia un granchè….
    bacione

  • Felix ha detto:

    Meraviglia! Quanto mi piacciono queste cosine… l'idea è simile a quella dei Bento box, le scatoline giappo con il pranzo…
    Un bacio 🙂

  • fantastico, e goloso con quello che ci hai messo dentro

  • @Tiziana: grazie!
    @Sonia: complimenti dalla mi acompagna dimerende, che si vuole di più? 😉
    @Tinny: mi hai fatto morire dalle risate! E io che pensavo fosse l'ennesimo testimone di Geova a bussare. Ci siamo tutti nascosti inutilmente. In effetti i cani non hanno abbaiato all'avvicinamento di un'estranea…si vede che non ti percepiscono come tale. In verità nemmeno io! Se buttavi una voce ti aprivo molto volentieri. Ma per il viaggio di ritorno a nuoto, almeno prima hai mangiato? sono tante le miglia che ci separano;) baci anche per tuo marito e il magnolone
    @Cannella: a chi lo dici, la mia non è professionale; è una buona digitale ma tutto lì.
    @Felix: ciao! E' vero, ma in ufficio non le porto perchè ho paura che se le freghi la mia collega di banco 🙂
    @Concetta: grazie, buona come sempre. Quando mi inviti a mangiare il tuo favoloso pollo con le patate?

  • Tinny ha detto:

    Si, si tranquilla, tutto bene, sono stata aggredita da un delfino, ma con la mia splendida bracciata alla Ester Williams (il mio mito da bambina!), mi sono allontanata in fretta…Bacino.

  • Eleonora ha detto:

    ok ok, basta, lo voglio!

  • Tiziana ha detto:

    Mi associo ad Eleonora! ^_^ questo scrigno deve essere mio!

    Baci e buon sabato mattina,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *